Agenda 2030: Sostenibilità nel settore assicurativo

Blog Ivass - Formazione ivass

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile altro non è che un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto dai governi di 193 Paesi membri dell’ONU nel settembre del 2015, al fine di passare dalla brown economy alla green economy.

Individua 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs – al fine di guidare il mondo per i prossimi anni verso la strada della sostenibilità.

 

Il ruolo del settore assicurativo

Il mondo assicurativo deve quindi essere pronto a fornire prodotti che si sposino con le nuove esigenze che nascono proprio dal cambiamento della domanda, in particolare quella legata ai rischi di natura ambientale e sociale.

 

Nuovi tipi di coperture

In particolare le compagnie di assicurazione devono prevedere nuove coperture, come per esempio:

  • relative ai rischi legati alla produzione di energie rinnovabili in caso di scarso irraggiamento solare, oppure dovuti alla forte intensità e distribuzione delle precipitazioni o del grado di innevamento,
  • relative ai rischi relativi a ondate di calore e siccità nel settore agricolo, o per gli sbalzi delle temperature massime e minime,
  • relative a prodotti anti-inquinamento, come le polizze di responsabilità civile da inquinamento, che prevedono l’indennizzo delle spese per interventi urgenti e temporanei per prevenire o limitare un danno risarcibile.

In questo anno di cambiamenti climatici e di pandemia, i mercati assicurativi e riassicurativi hanno dimostrato di riuscire a stare al passo, ma nel lungo termine dovranno far fronte con nuove idee alla minaccia dei cambiamenti climatici e di avvenimenti imprevedibili.

In questa fase di transizione è importante che anche le imprese assicurative forniscano una non financial disclosure di qualità, fondata su strategie e azioni per governare il processo di trasformazione.

Nuove forme di sostenibilità “verde” spingono a tutele che forniscano al consumatore, sempre più green, coperture specificamente pensate per:

  • biciclette ed e-bike,
  • impianti fotovoltaici
  • riscaldamenti con sonde geotermiche,
  • veicoli ecologici (elettrici, ibridi o a basse emissioni).

 

CORSI IN EVIDENZA

Post Correlati