Il mese di Ottobre dedicato all’educazione finanziaria

Quella di quest’anno è la terza edizione del Mese dell’Educazione Finanziaria, e sarà incentrata sulle scelte finanziarie ai tempi del Covid 19. Il 2020 è un anno particolare che porta con sé le conseguenze di una epidemia, e che ha stravolto i mercati e le abitudini di tutti noi.

Ecco perché l’attenzione quest’anno è focalizzata sulle scelte finanziarie dettate dall’emergenza Covid-19 e sul tema della previdenza.

La prima conseguenza del lock-down è stato il diminuirsi dei consumi e l’aumento dei risparmi, generato dall’incertezza e dalle difficoltà oggettive del momento tra perdita del lavoro ed emergenza sanitaria.

Le iniziative del Mese dell’Educazione Finanziaria hanno quindi lo scopo di coinvolgere i cittadini sui temi finanziari, assicurativi e previdenziali. Il Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria, diretto dalla Prof.ssa Annamaria Lusardi ha, dunque, il compito di programmare e coordinare le iniziative di educazione finanziaria, coinvolgendo pubbliche amministrazioni, università, associazioni, imprese, organizzazioni private, fondazioni, società civile.

Sono previsti seminari, lezioni, laboratori e intrattenimenti con lo scopo di offrire occasioni per informarsi, discutere e capire come gestire e programmare le risorse finanziarie personali e familiari, approfondendo i temi del risparmio, degli investimenti, delle assicurazioni e della previdenza.

I GIOVANI

In particolare uno sguardo attento verrà rivolto ai giovani, cercando di coinvolgerli attraverso un programma di educazione finanziaria che li renda partecipi del mondo economico, traendone benefici e insegnando loro un metodo di pensiero. Occorre, quindi, partire dalla scuola per iniziare un percorso educativo volto ad insegnare il linguaggio della finanza.

LE DONNE

La finanza e le donne: un altro punto su cui soffermarsi. Siamo ancora un paese dove argomenti come questo sembrano essere quasi un’esclusiva del mondo maschile. Devono essere sollecitate iniziative pensate per diffondere una maggiore consapevolezza e un impegno più diretto, per aprire al mondo femminile il settore della finanza.

LA PREVIDENZA

In particolare dal 26 al 31 ottobre, si svolgerà per la prima volta la settimana dell’educazione previdenziale. Una iniziativa che ha lo scopo di aumentare la cultura previdenziale dei cittadini, a partire dai più giovani, rendendo più semplice la comprensione del funzionamento del sistema di previdenza italiano, obbligatorio e complementare.

Un mese per sensibilizzare, informare e rendere accessibile ai più il mondo della finanza.

Post Correlati