Le clausole claims made: nullità e automatismi

claims made
Che cos’è la clausola claims made

Nel contratto di assicurazione possono essere inserite le c.d. clausole claims made.

Questo tipo di clausola garantisce all’assicurato la copertura assicurativa in tutti i casi in cui la richiesta di risarcimento danni sia proposta nel periodo di validità-efficacia della polizza.

Al contrario le loss occurrence, ossia di clausole “ad insorgenza del danno”, prevedono che la copertura dell’assicurazione si estenda a tutti i sinistri avvenuti durante la vigenza del contratto, benché la richiesta risarcitoria sia formulata in un tempo successivo, quando la polizza non era più vigente.

Ciò premesso, il modello di assicurazione della responsabilità civile con clausole claims made rientra nel tipo dell’assicurazione contro i danni e regola il diverso ruolo della richiesta risarcitoria rispetto al fatto oggetto di assicurazione.

 

La nullità della clausola claims made

La clausola claims made prevede una decadenza a carico dell’assicurato in caso di mancata denuncia del sinistro entro 12 mesi dalla cessazione del contratto, pertanto è da considerare illecita se viene previsto che decorra dalla scadenza della polizza.

 

L’ultima pronuncia della Cassazione

Con sentenza n. 5259 del 25 febbraio 2021 la Corte di Cassazione è tornata sul tema della validità ed efficacia delle clausole claims made.

La Corte ha stabilito che nel caso in cui la clausola claims made inserita in una polizza sia chiaramente nulla, perché lede gli interessi di una delle parti, il giudice non possa automaticamente sostituire la clausola nulla con quella tradizionale c.d. “loss occurence”, ma debba riportare in equilibrio il rapporto tra le parti “secondo ciò che le parti contraenti avevano effettivamente voluto”.

Con questa pronuncia, pertanto, viene stabilito il principio della ricostruzione della effettiva volontà negoziale delle parti, nel caso in cui la clausola claims made” risulti iniqua, attraverso l’indicazione al giudice di non applicare automaticamente la clausola tradizionale ma di trovare il modello di clausola applicabile più congrua per riequilibrare gli interessi delle parti.