Esame Ivass 2021

Con il Provvedimento n. 103 del 15 dicembre 2020 è stata indetta la “Prova di idoneità per l’anno 2021 per l’iscrizione nel Registro degli intermediari assicurativi e riassicurativi”.

 

Requisiti per l’ammissione all’esame

Per poter partecipare alla prova indetta dall’IVASS occorre che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione, il candidato sia in possesso del titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore, rilasciato a seguito di corso di durata quinquennale oppure quadriennale integrato dal corso annuale previsto per legge, o di un titolo estero equipollente.

 

Come va presentata la domanda?

La domanda di ammissione alla prova di idoneità va presentata unicamente in via telematica dalle ore 12.00 del 18 gennaio 2021 ed entro il termine delle ore 12.00 del 18 febbraio 2021, utilizzando l’applicazione informatica accessibile all’indirizzo www.ivass.it.

Non sono ammesse altre forme di produzione o di invio delle domande di partecipazione alla prova di idoneità.

Fa stato la data di presentazione della domanda certificata dal sistema informatico. Se la domanda viene presentata oltre il temine ultimo, il sistema non permetterà di accedere e nemmeno di inviare la domanda.

Dopo aver inserito i dati richiesti e aver adempiuto alla procedura, una mail confermerà l’avvenuta registrazione. E’ previsto infine il pagamento di un contributo.

Prove e materie dell’esame

La prova di idoneità prevede un esame scritto sotto forma di questionario con risposte multiple e a scelta singola alla quale partecipano coloro che sono intenzionati ad iscriversi nelle sezioni A o B del RUI e prevede:

  • modulo assicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa che riguarda le materie:
  1. a) diritto delle assicurazioni, inclusa la disciplina regolamentare emanata dall’Istituto;
    b) disciplina della previdenza complementare;
    c) disciplina dell’attività di agenzia e di mediazione;
    d) tecnica assicurativa (rami vita e danni);
    e) disciplina della tutela del consumatore;
    f) nozioni di diritto privato;
    g) nozioni di diritto tributario riguardanti la materia assicurativa e la previdenza complementare.
  • modulo riassicurativo per l’esercizio dell’attività di intermediazione e il modulo assicurativo e riassicurativo che vertono su:
  1. a) disciplina del contratto di riassicurazione e tipologie di riassicurazione;
    b) tecnica riassicurativa.

Per questi due moduli occorre fare riferimento agli argomenti indicati nella tabella B (Dettaglio delle materie) allegata al provvedimento.

Occorre sottolineare che la scelta del modulo riguarda il tipo di attività che si intende esercitare (attività assicurativa – attività riassicurativa – attività assicurativa e riassicurativa) e non la sezione del Registro (RUI) alla quale il candidato intende iscriversi.

Cause di esclusione

Sono esclusi dalla partecipazione alla prova di idoneità coloro che non sono in possesso dei requisiti richiesti per l’ammissione all’esame.

Infine il Regolamento dispone che la data e il luogo verranno indicati in Gazzetta Ufficiale e dispone inoltre la composizione della Commissione giudicatrice che prevede che siano nominati due dirigenti dell’IVASS, di cui uno avente funzioni di Presidente; due funzionari dell’IVASS e due docenti universitari di discipline giuridiche.

STUDIA PER L’ESAME IVASS CON I NOSTRI CORSI

Post Correlati